Cerca nel Blog

Crisi finita?

La crisi è veramente finita? O abbiamo solo abbandonato una delle fasi di mercato più brutte della storia finanziaria italiana?

Questo ad oggi non è dato sapersi, ma i valori dell’indice italiano a fine febbraio hanno aggiornato i massimi degli ultimi 2 anni e mezzo, anche se tecnicamente i prezzi non hanno superato la trendline ribassista che parte da fine 2009, il cui superamento potrebbe veramente segnare l’inversione del trend di medio lungo termine.

Ma ad oggi i prezzi oscillano in un ristretto range sui massimi di periodo che va dai 20.150/20.250 ai 20.500 punti, anche se i volumi in discesa indicano la possibilità che gli investitori prima di dare un ulteriore spinta ai prezzi vogliano vedere cambiamenti reali nell’economia del bel paese.

A questo punto inevitabile che il discorso cada sul neo Capo del Governo Matteo Renzi, “l’uomo delle riforme”, colui il quale taglierà le tasse, creerà occupazione e farà ripartire l’Italia, peccato che non sia stata data alcuna indicazione sul reperimento delle risorse necessarie. Inoltre, trattandosi dalla stessa misera maggioranza non legittimata dal popolo che ha impedito a Letta qualsiasi manovra, risulta veramente difficile credere a reali miglioramenti della nostra economia dettati da manovre politiche. Pertanto non condivido per niente l’ottimismo attuale sui mercati e se dovessi dar la mia view per le prossime settimane sarebbe sicuramente negativa, anche perché abbraccio in pieno la tesi di alcuni economisti che vedono un periodo di stagflazione prima di una reale e robusta crescita economica.

Tecnicamente nel breve termine in caso di chiusura giornaliera dei prezzi sotto i 20.150 punti mi aspetto uno storno del Ftse intorno ai 19.800/19.500 e in estensione ai 18.900, soprattutto se i timori legati alla situazione Ucraina-Russia dovessero aumentare e si dovesse arrivare al conflitto armato.

 

Relativamente alla mia view sui mercati valutari:

 

Sterlina/Dollaro

Rilevante la salita da inizio anno Febbraio 2014 che mette a segno quasi 5 figure di rialzo. Fintanto che sarà tenuto il livello di 1,6620/1,6630 il trend resterà long

Dollaro/Yen

Prezzi usciti dal triangolo che hanno ingabbiato il cross per tutto Febbraio primo target 100.70

Euro/Dollaro

Questo cambio è stato arginato per quasi due settimane tra i 1,37 e 1,3770 , dopo una falsa uscita ribassista da questo trading range e relativo rimbalzo sulla media a 30 periodi siamo tornati su, rompendo in alto fino a giungere in area 1.3825, nelle ultime ore rientrati sui livelli di trading range sopra citati. Il mio sentiment rimane comunque pro Euro.

 

Mai come in questo periodo il mercato valutario, relativamente ai cross major, stanno falsando le impostazione e le view basiche, pertanto cerchiamo di ridimensionare le size e non lasciarci ingannare dai primi movimenti di rottura   :wink:

Nessuno ci obbliga ad entrare a mercato, spesso il guardare la situazione da spettatore può esser inteso come un buon “gain”  :-)

 

Senza presunzione, spero di poter condividere le mie view con coloro che ne avran piacere.

 

Uramaki

 

___________________________________________________________________

Trader Torinese dal 2000, finalista e vincitore del Top of the Pop categoria Forex Rimini 2013 e finalista Milano 2013

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Nessun commento Commenta

Stoxx Giornaliero     Buongiorno, finisce la soap opera riguardante l’ipotesi del ciclo trimestrale dal 8 febbraio ancora in essere, nonostante abbia provato a dare
E' stato tra i temi di discussione sul tavolo del G7 che si è tenuto a maggio a  Taormina. E di recente è stato indicato dalla Banca centrale europa come uno dei rischi al ribasso che p
Apertura di seduta intorno alla linea di parità per il Ftse Mib. L'indice rimane nelle vicinanze della resistenza statica di area 21.570 punti, oltre la quale potrebbero arrivare estensio
luglio 21, 2017 Dopo il Bund prenderei la seconda variabile indicata questa mattina che potrebbe aiutarci a valutare la forza dell Eurusd. Dax30 Innegabile la tendenza ria
In considerazione del discorso molto distensivo del numero uno della BCE di Mario Draghi tenuto ieri pomeriggio non posso che tornare a parlare di curva dei tassi, o meglio non posso che las
Si è appena spenta l’eco dell’ultima dichiarazione  del presidente dell’Inps alla Commissione Immigrazione dove ha riferito che gli extracomunitari versano contributi per 8 miliardi
Il filo logico ovviamente mi porta a dover riprendere da dove avevo lasciato ieri, non tanto sui dati macroeconomici ma sull’evento considerato “clou” di questa settimana, ovvero i
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2017 Setup Mensile: ultimo Maggio (range 20572 / 21828 )
Ieri a Piazza Affari è stata presentata l’ultima versione dell’Osservatorio AIM Italia elaborato da IR Top Consulting. Diverse indicazioni sono emerse dallo studio della società guid
In attesa che oggi il nulla con un banchiere intorno, Mario Draghi illumini i mercati su cosa intende fare da grande, noi facciamo una rapida carrellata dei principali avvenimenti della