Riflessione ed Analisi Eur/Aud in attesa del week end

Scritto il alle 11:59 da [email protected]

Quanta confusione ultimamente, sto facendo fatica a raccapezzarmi con tutte le info e news che vengono divulgate, a giustificare come se fosse un’anomalia (in effetti forse lo è ) la salita dei mercati.

Ovviamente qualsiasi persona sana di mente non può che restare sbigottita di fronte a questi numeri e con un contesto sociale che palesemente lamenta disagi quotidiani, il dubbio di tale ascesa non può che essere legittimo!

E se i numeri sui grafici facessero riferimento all’economia di un pianeta che si trova da qualche parte nello spazio e non ancora è stato scoperto… fa lo stesso :D cerchiamo pertanto di cavalcarli e non di credere che prima o poi i prezzi rispecchieranno l’economia reale… potremmo dover aspettare a lungo e, a quel punto, il nostro capitale rischierebbe di esser stato troppo eroso.

Tutti attendiamo uno storno importante sui mercati occidentali… ed è chiaro che prima o poi tutti avremo ragione ma il nocciolo della questione è “quando ?” “da quali livelli ?” personalmente non vedo segnale che possa indurre ad una inversione, quindi il mio sentiment resta al rialzo, pronto ad essere smentito nei prossimi 5 minuti ma, la mia view di mercato è paragonabile come ad una grande stazione dei treni, dove sfrecciano e sostano centinai di locomotive… ecco concentriamoci sui treni che passano velocemente senza salire su quelli che sostano o che alla fine ricevano comandi per tornare indietro ;)

Allego una piccola analisi su un cross che ha destato la mia attenzione nelle ultime ore:

EUR/AUD dopo il rally del 2013 dell’euro nei confronti del dollaro australiano, stiamo assistendo ad una fase di lateralità da inizio anno, che potrebbe portare alla formazione di un classico testa-spalle qualora i prezzi dovessero raggiungere e poi superare  con decisione la soglia di 1.50, che dopo esser stato una forte resistenza, ora sta fungendo da robusto supporto.

Inoltre la Banca centrale australiana, nonostante abbia espresso il proprio gradimento su una moneta debole, ha anche dichiarato che la stretta monetaria che ha portato la forte riduzione del tasso di riferimento al 2.50%, dovrebbe essere terminata e lascerà che sia il mercato a decidere le sorti della propria moneta.

Tecnicamente ci troviamo in un trend di breve discendente, con i prezzi che puntano l’area 1.50.

A quel punto solo un deciso superamento al ribasso potrebbe determinare l’inversione del trend di lungo e portar i prezzi prima a 1,45 ed in estensione/proiezione a 1.40.

Operatività :

–          Ingresso short ai livelli attuali con stop largo 1.532 o stretto 1.525, primo target 1.50, dove ci aspettiamo un piccolo rimbalzo; al superamento di 1.50 il target diventa 1.45/1.40.

–          Ingresso short al superamento di 1.50 con target 1.40

Long solo in caso di superamento di 1.55 con target 1.60

Felice week end a voi tutti !

Uramaki

 

___________________________________________________________________

Trader Torinese dal 2000, finalista e vincitore del Top of the Pop categoria Forex Rimini 2013 e finalista Milano 2013

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Nessun commento Commenta

Il FITD (Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi) coprirà ancora almeno il controvalore di 100.000 euro? E c’è il concreto rischio del congelamento dei conti correnti? La proposta
Tra alti e bassi la borsa USA sta tenendo bene, come anche anticipato nell’analisi del COT Report pubblicata nei giorni scorsi. Molti lettori sono rimasti abbastanza “affascinati”
Per chi legge Icebergfinanza, l'assicurazione sui depositi bancari sotto i 100.000 euro è carta straccia da tempo, lo ha detto pure il presidente del fondo di tutela dei depositi, come
Ftse Mib: l'indice italiano tenta in apertura la rottura della trend line ribassista di breve periodo descritta dai massimi del 9 novembre e del 14 novembre e prova il test dell'importante r
I Paradise papers continuano a stupirci, non nel fatto che i ricchi come al solito sono quelli maggiormente portati a evadere le tasse o a trasferire i loro “sudati guadagni” dove si pag
Per chi non conosce la storia, la Notte dei lunghi coltelli   si riferisce a un episodio della storia medioevale dei popoli germanici che narra dell'agguato e della strage dei nobili
Oggi riprendiamo ad analizzare il nostro futures Italiano. I prezzi hanno seguito fedelmente il Battleplan Biennale fusion, ad eccezione dell’ultimo periodo. Pare che il primo Intermest
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2017 Setup Mensile: ultimo Ottobre (range 22021 / 22899 )
Ieri il nostro ministro dell'ottimismo, quello che negli ultimi tre anni sosteneva che il debito sarebbe crollato, di fronte all'ennesima esplosione del debito ha dichiarato... Il deb
Il Parlamento ha approvato ieri la legge sul whistleblowing. Chi denuncia irregolarità e illeciti nell’azienda o ente pubblico in cui lavora sarà tutelato. Non tutti sono d’accordo e i